SIGMA DESIGN e la scelta di sviluppare i prodotti con la tecnologia 3D MJF di HP  

L’utilizzo della stampa 3D non è nuovo per le imprese, ma la recente tecnologia 3D MJF introdotta da HP presenta interessanti sviluppi che stanno che trasformando e accelerando il processo di sviluppo prodotto.

La tecnologia 3D MJF di HP migliora il processo di progettazione, condensando le tempistiche di iterazione e consentendo una maggiore libertà di progettazione.

Grazie a questa tecnologia è possibile prototipare centinaia di parti, anche di grandi volumi, per valutarne l’estetica, l’adattamento e la funzione, con un conseguente sviluppo del prodotto molto più rapido.

Il fattore tempo, infatti, è particolarmente importante per le aziende che mirano ad una costante innovazione di prodotto e di processo.

Gli ingegneri hanno storicamente sfruttato la stampa 3D solo per la prototipazione. Ora, utilizzando la tecnologia 3D MJF di HP, è possibile progettare e produrre rapidamente parti di produzione reali.

La capacità della tecnologia MJF di HP di stampare parti personalizzate e funzionali, con materiali di qualità ingegneristica, a velocità fino a 10 volte superiore rispetto alle soluzioni di stampa 3D, ci spinge verso l’era della produzione digitale.

Come funziona la tecnologia 3D MJF di HP?

In primo luogo, il materiale viene depositato sul letto della stampante. Successivamente, vengono depositati un agente di fusione e un agente di dettaglio in una singola passata.

L’agente di dettaglio agisce come uno strato limite tra il materiale fuso e non fuso per contenere dettagli complessi sulla superficie di ogni parte.

Infine, una lampada termica passa sul letto e fonde lo strato solo dove la stampante ha depositato l’agente di fusione.

La stampante è in grado di applicare 30 milioni di gocce al secondo su ogni pollice di superficie e di controllare le proprietà di ogni singolo voxel. (Un voxel è l’equivalente di un pixel dotato di volume.)

Questa tecnologia 3D consente la produzione di massa o la produzione individuale di pezzi o prototipi, affidabili e di qualità, con costi relativamente bassi e tempi di risposta rapidi.

La tecnologia 3D MJF di HP rappresenta un enorme cambiamento rispetto alla produzione classica che richiede strumenti complessi, e l’impiego di settimane per produrre lotti di parti non personalizzabili.

Di conseguenza, industrie leader in settori quali l’aerospaziale, l’automotive, il medicale, beni di consumo etc, si rivolgono alla tecnologia 3D MJF di HP per accelerare e migliorare il loro processo di sviluppo del prodotto.

Il caso SIGMA DESING: la scelta della tecnologia 3D MJF di HP

SIGMADESIGN ha acquisito una stampante 3D HP Jet Fusion 4200 all’inizio del 2017. Come studio di ingegneria specializzato nello sviluppo del prodotto, dall’ideazione alla produzione, l’azienda considera la stampante MJF un enorme vantaggio per le offerte che sono in grado di offrire ai propri clienti.

Come afferma il CEO, Bill Huseby, “Questo investimento si allinea alla nostra mission di essere la migliore azienda di servizi di sviluppo prodotto al mondo, offrendo soluzioni che vanno dalla realizzazione del concept alla vera e propria produzione. La tecnologia 3D MJF di HP si è dimostrata più veloce, più affidabili e più conveniente rispetto ad altre stampanti 3D e allo stampaggio ad iniezione.

Ciclo di progettazione più veloce

Innanzitutto, la stampante MJF di HP consente a SIGMA DESING un ciclo di progettazione più veloce. Gli ingegneri possono incorporare più iterazioni di parti all’interno di una singola unità. Ciò consente loro di testare immediatamente la parte e scegliere la migliore iterazione. Se hanno bisogno di rivedere il design semplicemente lo modificano, avendo disponibile la parte rivisitata in poco tempo.

Stampa di qualità

Con la tecnologia MJF di HP è possibile realizzare parti più resistenti e affidabili rispetto ad altre stampanti 3D. Ciò è dovuto alla tecnologia di stratificazione ad incastro della stampante e al processo di rettifica.

Poiché le proprietà del materiale sono simili nella resistenza alle parti stampate a iniezione, gli ingegneri possono rapidamente realizzare parti che soddisfano le proprietà necessarie a livello di produzione. Pertanto, possono essere utilizzati come parti “finali”.

Libertà del design

L’utilizzo della tecnologia 3D MJF di HP significa anche meno vincoli di progettazione. La densità delle parti può variare da molto spessa a molto sottile, mantenendo l’integrità dell’oggetto e offrendo una maggiore libertà di progettazione.

L’ingegnere meccanico Nick Buck condivide, “La tecnologia MJF rende la progettazione molto più semplice. Non devo davvero pensare a quello che sto facendo. Posso costruire qualsiasi cosa. Lo spessore delle pareti non è più un problema come lo è nello stampaggio a iniezione. Le parti stampate in 3D possono avere proprietà meccaniche che lo stampaggio a iniezione non consentirebbe.Ad esempio,” aggiunge “Ora posso progettare cerniere, parti mobili, spazi vuoti e passaggi interni all’interno di una parte, e poterla avere in pezzo unico.

Soluzione economica

Oltre ai tempi di consegna più brevi e alla produzione di pezzi affidabili, la stampante 3D MJF è anche più economica rispetto ad altri metodi di produzione. In particolare, la stampa 3D di HP è la soluzione perfetta per la produzione a basso volume. Altrimenti, l’attrezzatura per lo stampaggio a iniezione sarebbe troppo costosa.

Le stampanti 3D sono operative 24/7 e quindi in grado di massimizzare l’efficienza e ridurre i costi generali. Inoltre, l’80% della polvere che non viene fusa viene riutilizzata. La riutilizzabilità del materiale significa risparmi per i clienti e meno sprechi ambientali.

Infine, poiché lo sviluppo del materiale è open source, vari produttori stanno attualmente sviluppando nuovi materiali. Ciò si tradurrà in una gamma sempre crescente disponibile a prezzi competitivi.

Questa convenienza rende la tecnologia 3D MJF di HP la migliore per la prototipazione e la produzione a basso volume.

Conclusioni

Con i nuovi progressi tecnologici nella stampa 3D, concetti che una volta erano solo immaginabili stanno diventando realtà. Le piccole e medie imprese, che rappresentano il tessuto principale delle produttività Made in Italy, possono testare le innovazioni che stanno trasformando il processo produttivo affidandosi ad un service professionale di stampa 3D come il nostro.

Ci siamo dotati internamente della tecnologia 3D MJF di HP per offrire ai nostri clienti le soluzioni di ultima generazione e rendere l’accesso ad una produzione digitale disponibile a tutti.

Vuoi testare la tecnologia 3D di HP per i tuoi progetti?

CONTATTACI SUBITO