I vantaggi derivanti dall’uso di materiali plastici nella stampa 3D: il PA 12

Uno degli aspetti fondamentali quando si approccia alla stampa 3D è la scelta del materiale adatto al progetto che si intende realizzare.

Noi di Prototek offriamo una vasta gamma di materiali per l’industria e la gioielleria in modo da andare incontro alle esigenze di vari comparti produttivi.

L’utilizzo di materiali plastici nella stampa 3D, sia per prototipi che piccole / medie serie, può risultare strategico per ridurre i costi derivanti dallo stampo in alluminio per la colata delle plastiche.

La stampa 3D di materie plastiche è, infatti, un’alternativa economica allo stampaggio ad iniezione. In questo modo i tempi in produzione si riducono notevolmente così come i costi di realizzazione delle parti.

Novità tra le materie plastiche disponibili: il PA 12

Il PA 12 è uno straordinario materiale termoplastico ideale per la prototipazione o produzione in serie di parti in plastica. Ha ottime proprietà meccaniche, precisione e resistenza chimica ad oli, grassi e idrocarburi. Il materiale è facilmente lavorabile con post processi di rifinitura superficiale e verniciatura.

Il processo di lavorazione del PA 12

Prototek utilizza la tecnologia di stampa 3D Multi Jet Fusion introdotta nel mercato da HP, mediante la quale un letto di polvere viene riscaldato in modo uniforme e lavorato da due agenti: uno di fusione e l’altro di dettaglio.

Il primo fonde selettivamente le particelle mentre il secondo migliora la risoluzione delle parti. Le lampade che si muovono sopra il letto di polvere scaldano il materiale contribuendo a fondere la polvere strato su strato.

Con questa tecnologia è possibile realizzare strati sottili fino a 80 micron, con una densità elevata e una bassa porosità.

Le parti realizzate in PA 12 hanno un elevata qualità superficiale, pertanto, le parti funzionali, richiedono una minima finitura di post produzione.

Con questa tecnologia di stampa siamo in grado di produrre mini serie di 50/100 pezzi in poche ore, accelerano lo sviluppo prodotto e il conseguente time to market.

L’uso del PA 12 consente di dar vita a molti progetti diversi. Queste sono le principali applicazioni richieste dai nostri clienti:

  • Prototipi ad elevate proprietà meccaniche per test funzionali
  • Nell’automotive, per serie di prototipi di parti sotto cofano
  • Prototipi di componenti meccaniche per moto
  • Produzione in serie di piccoli lotti, anche geometricamente complessi, per l’uso finale, come alternativa economica allo stampaggio ad iniezione
  • Nella produzione di macchinari, per realizzare componenti sottoposti ad usura
  • Nell’ambito dei componenti interni di macchinari, per condotti di ventilazione
  • Semigusci di varia forma ed utilizzo
  • Realizzazione di sistemi di automazione, tubi e collettori
  • In generale dove servono parti in plastica che devono avere resistenza meccanica

L’uso del PA12 non riguarda solo il settore dell’industria. Ricordiamo la nostra recente collaborazione in un progetto di design dove le parti stampante con questo materiale plastico sono diventate componenti essenziali in un progetto di componentistica d’arredo.

Quali sono i principali vantaggi provenienti dall’uso del PA 12?

  • Realizzare parti anche di grandi formati, con qualità superficiali accurate
  • Risparmiare sui costi in quanto il materiale plastico PA 12 non è particolarmente costoso e rende quindi sostenibile la realizzazione di grandi volumi
  • La stampa 3D in plastica è assolutamente versatile per vari settori e applicazioni. E’ possibile realizzare componenti, imballaggi o veri e propri prodotti plastici
  • Le parti realizzate con il PA12 possono essere utilizzate per prove di concetto, per test funzionali e per la produzione
  • Realizzare parti in un corpo unico invece che in semigusci da assemblare, superando i limiti dello stampo ad iniezione

 

Vuoi maggiori informazioni sulla stampa 3D in PA 12?

CONTATTACI SUBITO