Il Design Made in Italy sposa la tecnologia 3D HP Jet Fusion

La tecnologia 3D HP Jet Fusion si è ritagliata un ruolo preponderante in vari comparti industriali, diventando un valido alleato per una produzione snella, che guarda all’ottimizzazione dei costi in relazione ai processi ed alla riduzione del time to market del prodotto finito.

HP Jet Fusion opera sul singolo Voxel di ogni strato di materiale depositato e, attraverso il processo di fusione selettiva, garantisce un’elevata precisione e performance delle parti realizzate. Con una velocità operativa senza precedenti, disponibile 24 ore su 24, HP Jet Fusion consente una produzione in serie di oggetti funzionali e finiti a costi dimezzati.

Cosa succede quando la tecnologia 3D incontro il design e la creatività?

Geometrie collection: la storia

L’architetto e designer Ettore Lariani, per un progetto d’interni, è alla ricerca di una lampada da comodino che abbini l’intensità della luce ad una dimensione ridotta del prodotto. Non trovando nulla di simile nel mercato, decide di dar vita ad un progetto, con l’amico e professionista della luce Claudio Molinelli, per realizzare un nuovo concept di lampada. Nell’estate del 2016, dall’incontro delle passioni per la forma e la funzione, nasce Geometrie Collection, le cui collezioni sono racchiuse in ED Lighting e designamilano.

Il design e la tecnologia 3D HP Jet Fusion

L’idea iniziale del progetto è quella di realizzare una lampada in legno ed alluminio. Ma la costante ricerca e sperimentazione di materiali alternativi, porta Ettore e Claudio ad avvicinarsi al mondo 3D. Un mondo particolarmente inflazionato, che però non si conosce realmente da vicino.

Con l’ingresso della stampa 3D nella produzione delle lampade, il progetto esce dai canoni tradizionali e dà vita ad un’artigianalità industriale, dove il Made in Italy, lo stile e la ricercatezza, si incontrano con le più moderne tecnologie produttive industriali.

Lo sviluppo del prodotto richiedeva la realizzazione di parti che si alternassero con il legno e l’alluminio, senza la necessità di stampi e la cui realizzazione fosse sostenibile e scalabile.

Il confronto con il team di Prototek ha portato alla realizzazione di una linea di lampade in legno e “3D voxel”.

Con il prima modello della collezione, “Incline”, è evidente il superamento del concetto di lampada da comodino in favore di una soluzione come elemento d’arredo collocabile anche in altri spazi.

Il materiale: 3D Voxel

Il 3D Voxel, altro non è che Nylon (PA12). Questo materiale, idoneo per la produzione di modelli complessi e strutture reticolari, realizza parti termoplastiche immediatamente utilizzabili, dai dettagli accurati e dalle finiture superficiali elevate. Le parti prodotte con il PA12 sono durevoli e con un’eccellente resistenza chimica.

I pezzi utilizzati nella realizzazione delle lampade, come scrivono Claudio ed Ettore, sono “ruvidi al tatto e “materici” alla vista, ricordano le antiche fusioni in ghisa con colorazione simile al catrame.”

La collezione

INCLINE, non più solo un’illuminazione da comodino ma anche una lampada per un tavolo da lavoro, con un regolatore della luminosità touch.

ECCENTRICA, più grande nelle dimensioni e nella potenza luminosa, è sospesa tra “cielo e terra” e può essere inclinata, roteare e scendere a piacimento.

SINUOSA, vera e propria lampada sospesa, può ruotare liberamente anche sul proprio asse.


Appuntamenti

Geometrie collection debutta nel fuori salone, durante le giornate della Milano Design Week 2018 e sarà ufficialmente presentata sabato 21 aprile presso il Melting Poet Gallery di Milano.

L’esperienza di Prototek

Non è la prima volta che veniamo coinvolti in progetti legati all’arte e al design. Ricordiamo le nostre recenti collaborazioni per il restauro della Porta Sud del Battistero di Firenze e il progetto di sculture realizzate con la stampa 3D con i Bonzanos.

È pur vero che questo tipo di collaborazioni è per noi molto stimolante perché rappresenta la perfetta unione tra il progresso e la tradizione, tra la storia e le radici con il futuro e la sostenibilità.

Ringraziamo perciò Ettore e Claudio per averci scelti come partner tecnologico in questo progetto all’avanguardia.

Vuoi maggiori informazioni sulla stampa 3D?

CONTATTACI SUBITO